Il softair per me non è solo un gioco ,ma prima di tutto è uno stare insieme e divertirsi,anche se, l’evoluzione di questo gioco lo sta portando pian piano a diventare una disciplina sportiva dove ci vuole una buona preparazione psicofisica e ottime capacita generali.

La preparazione fisica quindi è diventa parte fondamentale. Velocità, forza, resistenza, concentrazione mentale e gioco di squadra sarà il minimo richiesto tra le squadre che iniziano ad essere sempre più competitive.

Un gioco arrivato in Italia nei anni ‘90  ad oggi sta avendo sempre  più popolarità tra appassionati,  che si avvicinava e poi rimaneva tra le fila dei vari club  ragazzi e ragazze dalla età più giovane  di 14 anni  ai giocatori di 50 anni e su. Difatti molti club di softair hanno instaurato il settore giovanile dove far crescere i futuri gunners in più sicurezza e divertimento.

Anche  l’equipaggiamento negli anni è cambiato, siamo passati da vecchie divise dei genitori o improvvisate a veri e propri set-up composti da materiali di eccellenza prodotti da brand che forniscono abbigliamento  anche per vari corpi militari del mondo , e come non dimenticare le repliche! Sono diventate copie realistiche in tutto e pertutto di armi a quelle vere. Le varie aziende produttrici ogni anno cercano  di sviluppare  nuovi modelli sempre più competitivi ma nel rispetto delle norme di sicurezza del nostro paese.

Detto questo, vedo con piacere diventare questo gioco più completo e agonistico grazie alle persone che mettono a disposizione la propria conoscenza e preparazione creando percorsi e allenamenti tattici per far divertire al meglio i giocatori.

Noto con orgoglio che ci sono spesso eventi di beneficenza organizzati da club o enti che coinvolgono il sociale, sia come ripulire un parco o sia come raccolta di fondi per aiutare strutture pubbliche o privati che hanno bisogno. E questo è lodevole, dal mio punto di vista dovrebbe essere incrementato e fatto più spesso.

Per questo ,mettendo a disposizione di tutti la mia esperienza da anni in questo settore,prima come giocatore e poi come tecnico, ho creato e creo eventi  e allenamenti dove cerco di far capire l’importanza di una buona preparazione fisica e mentale per evitare infortuni o incidenti a se o ad altri, organizzando eventi di beneficenza come ad esempio quello che si terrà al “WOODLAND COMBAT TRAINING” a ROMA il 4 Novembre in collaborazione con un club Romano, dove il ricavato dell’evento andrà in beneficenza ad una casa famiglia fondata dal Capitano Ultimo.

Cerco solo di divertirmi e far divertire….

Filippo Danesi

Sviluppatore di tecniche softair

https://www.rassakairsoft.it/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here