da www.qattara.it

I venti di guerra che spiravano nell’estate del 1939 costrinsero il Governo italiano ad esaminare quale sarebbe stato il futuro delle nostre colonie africane nel caso di partecipazione dell’Italia all’eventuale conflitto. Le prospettive non erano particolarmente rosee né per le truppe di terra né per le forze navali. Le prime si trovavano sostanzialmente accerchiate, con gli inglesi presenti a nord ed ovest, in Egitto e Sudan, a sud in Kenya e ad est, seppur separati dal Mar Rosso, in Yemen e nella penisola araba ed i francesi, anch’essi ad oriente, nella Somalia francese, comprendente anche l’importante base navale di Gibuti…

scarica:

Download (PDF, 20.73MB)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here