Le grotte di Via Posillipo 228 nascono come un complesso di cavità scavate originariamente per l’estrazione del tufo giallo napoletano da costruzione.

Il nucleo industriale societario proprietario delle Cavità di via Posillipo si è costituito a Napoli con l’acquisto del 1942 delle grotte come sede produttiva della fabbrica SANIM (Società Anonima Napoletana Industria Meccanica); negli anni 1943-1951 si avvia la produzione su commesse del Ministero dell’Industria e negli anni 1946/1951 si sviluppa come industria meccanica.

Tra il 1951 e il 1964 l’attività produttiva si perfeziona nella costruzione e gestione di draghe escavatrici leggere come Società Compagnia Italiana Dragaggio srl (CID).

Durante la Seconda Guerra Mondiale

16 giugno 1942

L’Ing. Francesco Cosenza nella qualità di Amministratore Delegato della Società Anonima Napoletana Industrie Belliche (SANIB) acquista il cespite immobiliare con provenienza da altra vendita del 22 luglio 1920 descritto all’Art. II del Contratto.

1943

La Società Anonima Napoletana Industria Meccanica (SANIM) subentra alla SANIB.

Il dopoguerra

Anno 1949

La planimetria con firme olografe dei tre soci azionisti è databile antecedente al 1949 ma successiva al 1943 e rappresenta con ogni evidenza la distribuzione della fabbrica meccanica e non Bellica, quindi della SANIM subentrata alla SANIB nel 1943. Dalla lettura del grafico raffrontato al dettagliato rilievo planoaltimetrico effettuato nel 1977 dall’Ufficio sottosuolo del Comune di Napoli, viene definita la precisa quantificazione delle superfici produttive impegnate originariamente.

16 aprile 1951 Verbale trascritto il 21 aprile 1951

Verbale di assemblea straordinaria per adeguamento dello statuto della SANIM:

– Art. 2 La Società ha per oggetto le lavorazioni meccaniche in genere, nonché la produzione di pezzi di ricambio per macchinari, costruzione e riparazione di macchinari in genere e costruzione di navi e galleggianti.

  1.  Art. 3 La sede della Società è in Napoli alla Via Posillipo n °228.

– Art. 4 La durata della Società è stabilita fino a 31 dicembre 1980.

ottobre 1955

La Compagnia Italiana Dragaggio subentra alla SANIM per la costruzione, trasformazione e montaggio di draghe industriali escavatrici, nonché per la loro gestione a livello europeo, prevalentemente  in Polonia.

17 ottobre 1961

Registrazione con n°10634 del Contratto di Locazione delle Cavità D (Reparto Macchine Produzione) e F Cavità di collegamento alla società ARMES S.p.A. Officine Meccaniche da parte della Società Compagnia Italiana Dragaggio.

– Art. 5 Gli immobili locati potranno essere adibiti ad officina per costruzione e riparazione di macchine edili, stradali ed industriali in genere, con relativi depositi e uffici (descritti agli Art. 1 e 2).

agosto 1964

Cessazione delle attività della Compagnia Italiana Dragaggio.

fino al 2006

Sede di custodia e deposito del Comune di Napoli e Fonderia Artistica, ultimi locatari del cespite, oggi definitivamente libero.

Cavità A   930 m/ 5.635 m3

Cavità di Ingresso dalla Via Posillipo

Cavità B 1.045 m2 / 34.650 m3

Cavità C occidentale 1.175 m2 / 17.640 m3

Cavità D orientale  1.370 m2 / 19.180 m3

Cavità E 70 m2 / 175 m3

Cavità F 130 m2 / 350 m3

Totale                      4.700 m2 / 70.000 m3

 

Fabbricati preesistenti in Cavità

Edifici esterni in Cavità B su altezze variabili

Edificio interno in Cavità D su doppia elevazione

Totale delle superfici coperte 700 m2/2.700 m3

 

Download (PDF, 19.38MB)

Fonte:

http://www.grottediviaposillipo228.it/ITA/Storia.html

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here